Zuppa di spinaci e zenzero

Ancora poco e poi manderemo in letargo maglioni e sciarpette per dare il benvenuto alla primavera! 

Quindi iniziamo a preparare il nostro corpo all'estate, iniziando a depurarci. Ecco una ricetta facile da preparare: la zuppa di spinaci e zenzero. 

Una zuppa deliziosa e nutriente, ottima per purificare il nostro organismo.

Un piatto caldo, ideale se accompagnato da dei crostini di pane che daranno alla vostra zuppa un tocco di croccantezza. 

 

 

AutoreDott.ssa Elisabetta Ciannella
ValutazioneDifficoltàFacile
CondividiTweetSalva
Dosi per:1 Persona
Preparazione10 minutiCottura10 minutiTotale20 minuti
 200 g spinaci
 100 g ricotta
 zenzero
 scalogno
 limone
 10 ml olio evo
1

Fate appassire gli spinaci con lo scalogno tagliato finemente in una padella con soffritto all'acqua.

2

Quando gli spinaci saranno cotti passateli con il minipimer, aggiungendo un cucchiaio di acqua per rendere cremoso il composto.

3

Insaporite la zuppa con un pizzico di sale, la buccia grattugiata del limone e una spolverata di zenzero grattugiato.

4

Servite con un cucchiaio di ricotta fresca che renderà la vostra zuppa ancora più appetitosa senza appesantirla!

Valori Nutrizionali

per 100g di prodotto
Calorie 245
%RI* per 100 g
Grassi Totali 9g14%
Carboidrati Totali 9g3%
Proteine 13g26%

* *RI = Assunzioni di riferimento di un adulto medio (8400 kJ/2000 Kcal)

Ingredienti

 200 g spinaci
 100 g ricotta
 zenzero
 scalogno
 limone
 10 ml olio evo

Directions

1

Fate appassire gli spinaci con lo scalogno tagliato finemente in una padella con soffritto all'acqua.

2

Quando gli spinaci saranno cotti passateli con il minipimer, aggiungendo un cucchiaio di acqua per rendere cremoso il composto.

3

Insaporite la zuppa con un pizzico di sale, la buccia grattugiata del limone e una spolverata di zenzero grattugiato.

4

Servite con un cucchiaio di ricotta fresca che renderà la vostra zuppa ancora più appetitosa senza appesantirla!

Zuppa di spinaci e zenzero
Questo elemento è stato inserito in . Aggiungilo ai segnalibri.

Lascia un commento