I 5 misfatti sul caffè

caffè

Che sia la bevanda “bandiera” del nostro paese è un dato di fatto. Che gli italiani lo facciano meglio, risaputo. Che non faccia sempre bene, una realtà che facciamo difficoltà ad accettare! E che non riguarda solo gli ipertesi! Devi sapere che se ne bevi più di 4 tazzine al giorno, può succedere che…

  1. l’assorbimento di vitamine e sali minerali contenuti, ad esempio, in frutta e verdura, venga alterato, in particolar modo le vitamine del gruppo B, il Ferro, il Potassio, lo Zinco ed il calcio.
  2. il funzionamento della ghiandola tiroidea venga alterato, rallentando di conseguenza il metabolismo e favorendo il sovrappeso. Se sei a dieta, e non vedi risultati ..beh forse è il caso di dare un taglio alle pause caffè!
  3. ci sentiamo più tristi! La caffeina può interferire con la produzione della serotonina, il cosiddetto ormone della felicità, sebbene sia in grado di mimarne gli effetti causando uno stato di eccitazione nervosa. In questo caso però, è una sensazione di breve durata. Pertanto, un abuso continuo e costante di caffè, può davvero buttarci giù.
  4. Il nostro fegato ne risenta. Il caffè è infatti difficile da digerire, e per questo motivo il fegato deve fare gli straordinari e produrre una quantità importante di enzimi che ne consentano la digestione. Se poi tra le nostre abitudini alimentari vi sono molti cibi fritti o grassi, superalcolici e quant’altro…beh le patologie epatiche sono una spanna più vicine.
  5. la nostra vita sessuale ne risenta. Infatti, come menzionato sopra, la caffeina altera il funzionamento della ghiandola tiroidea, responsabile, tra le altre, della produzione di testosterone, necessario ad “accendere” il desiderio sessuale sia maschile che femminile. Volete la prova? Tagliate le scorte di caffeina alla vostra ghiandola …e vi accorgerete di cosa parlo!!!

Lascia un commento